Maradona: le leggende sono al di sopra del bene e del male.

In Italia c’è anche chi, messo di fronte all’immensità del mito, si affretta per intasare meschinamente i social col ricordo dei suoi errori. Gli abusi, le squalifiche e i soldi evasi al fisco su tutto. Ma se ricordare gli sbagli di un uomo nel giorno della sua morte è gesto meschino, figurarsi sottolineare con ferocia quelli di un Dio. Conditi dalla solita retorica sulla droga, quella che colpevolizza il drogato perché ne fa uso. Nell’Italia del 2020, che dibatte sulla possibilità di fare o meno il cenone di Natale anche al cospetto si una pandemia che sta strappando oltre 700 vite al giorno, ci risvegliamo giorno per giorno sempre meno capaci di essere umani, disonorando perfino chi è stato capace di regalarci ben più di un sogno.  

Diego Maradona. Colui che sul collo del piede aveva la stessa sensibilità che un qualunque altro comune mortale ha sul palmo della sua mano. Quella mano con la quale ha segnato un goal beffa contro l’Inghilterra delle bombe alle Falkland, solo pochi minuti prima di realizzare il goal del secolo, mettendola dentro dopo aver scartato praticamente tutti e partendo dalla sua metà campo. Diego, che ci lascia nel giorno dell’anniversario della morte di George Best, unico calciatore ad averlo superato, ma solo per il suo essere sopra le righe. Diego, che è stato nel contempo gli anni ‘80, il Dio del calcio, Napoli, gli abusi di cocaina, il riscatto sociale, la gioia del calcio, la leggenda, l’uomo, il compagno con il tatuaggio Che Guevara. E un Grazie non basta. Ma comunque GRAZIE, Diego.

 
“Pronto Diego, dovrei intervistarti sul nuovo campionato. Ci riusciamo?”
“Certo Marino, per te sempre”
“Anche domani?”
“Sì sì, ti aspetto a casa mia. Se vuoi puoi venire anche in mattinata. Non troppo presto eh, mi raccomando”
“Alle undici?”
“Facciamo a mezzogiorno dai, così sono più sveglio: poi andiamo alla Sacrestia a mangiare qualcosa assieme”
 
 
Dopo tre ore parlavamo ancora. Di tutto. Poi qualcuno mi domanda perché gli ho voluto bene. (Marino Bartoletti)
 

 

#EVENTI

‘In Nome del Pop Italiano’ torna al Cassero Sabato 10 Dicembre con le POPPEN!

Scandellara, il centro musicale da cui sono transitati Paolo Conte, Guccini, Ares Tavolazzi, Alan Sorrenti, Donatella Rettore, Mauro Pagani e tantissimi altri, può ritornare ad essere una piazza di confronto e divertimento per la scena Bolognese. Basta votare il progetto sul sito del comune di Bologna. … Read More

Featured Post

‘Solo Quelle Belle’ torna al Locomotiv Mercoledì 7 Dicembre con ITR!

Scandellara, il centro musicale da cui sono transitati Paolo Conte, Guccini, Ares Tavolazzi, Alan Sorrenti, Donatella Rettore, Mauro Pagani e tantissimi altri, può ritornare ad essere una piazza di confronto e divertimento per la scena Bolognese. Basta votare il progetto sul sito del comune di Bologna. … Read More

Featured Post

Fermi tutti: in Montagnola arriva il mercatino Vintage di Natale!

Scandellara, il centro musicale da cui sono transitati Paolo Conte, Guccini, Ares Tavolazzi, Alan Sorrenti, Donatella Rettore, Mauro Pagani e tantissimi altri, può ritornare ad essere una piazza di confronto e divertimento per la scena Bolognese. Basta votare il progetto sul sito del comune di Bologna. … Read More

Featured Post

Mercato di Mezzo: Venerdì 16 una serata di musica, spettacoli e eccellenze gastronomiche nel cuore di Bologna

Scandellara, il centro musicale da cui sono transitati Paolo Conte, Guccini, Ares Tavolazzi, Alan Sorrenti, Donatella Rettore, Mauro Pagani e tantissimi altri, può ritornare ad essere una piazza di confronto e divertimento per la scena Bolognese. Basta votare il progetto sul sito del comune di Bologna. … Read More

Featured Post

Recruiting stand per Market Area. A San Lazzaro la fiera è ‘Resisdance’!

Scandellara, il centro musicale da cui sono transitati Paolo Conte, Guccini, Ares Tavolazzi, Alan Sorrenti, Donatella Rettore, Mauro Pagani e tantissimi altri, può ritornare ad essere una piazza di confronto e divertimento per la scena Bolognese. Basta votare il progetto sul sito del comune di Bologna. … Read More

Featured Post

Non solo Vintage, con ‘HYPE’ a Pontelungo arriva il mercato di prodotti locali a KM 0!

Scandellara, il centro musicale da cui sono transitati Paolo Conte, Guccini, Ares Tavolazzi, Alan Sorrenti, Donatella Rettore, Mauro Pagani e tantissimi altri, può ritornare ad essere una piazza di confronto e divertimento per la scena Bolognese. Basta votare il progetto sul sito del comune di Bologna. … Read More

Featured Post

‘Market Sound Chill’ al Cavaticcio di Bologna Domenica 19 Giugno

Scandellara, il centro musicale da cui sono transitati Paolo Conte, Guccini, Ares Tavolazzi, Alan Sorrenti, Donatella Rettore, Mauro Pagani e tantissimi altri, può ritornare ad essere una piazza di confronto e divertimento per la scena Bolognese. Basta votare il progetto sul sito del comune di Bologna. … Read More

Featured Post

Vintage Trip presente al 1° Maggio al Parco del cavaticcio. Stand Sold Out.

Scandellara, il centro musicale da cui sono transitati Paolo Conte, Guccini, Ares Tavolazzi, Alan Sorrenti, Donatella Rettore, Mauro Pagani e tantissimi altri, può ritornare ad essere una piazza di confronto e divertimento per la scena Bolognese. Basta votare il progetto sul sito del comune di Bologna. … Read More

Featured Post

‘Estate di Mezzo’: La programmazione estiva del Mercato di Mezzo!

Scandellara, il centro musicale da cui sono transitati Paolo Conte, Guccini, Ares Tavolazzi, Alan Sorrenti, Donatella Rettore, Mauro Pagani e tantissimi altri, può ritornare ad essere una piazza di confronto e divertimento per la scena Bolognese. Basta votare il progetto sul sito del comune di Bologna. … Read More

Featured Post

Maradona: le leggende sono al di sopra del bene e del male.​

In Italia c’è anche chi, messo di fronte all’immensità del mito, si affretta per intasare meschinamente i social col ricordo dei suoi errori. Gli abusi, le squalifiche e i soldi evasi al fisco su tutto. Ma se ricordare gli sbagli di un uomo nel giorno della sua morte è gesto meschino, figurarsi sottolineare con ferocia quelli di un Dio. … Read More

Featured Post